‘O Pataterno sfastriato

‘O Patatern allora sfasteriate, s’avutaje ‘nfacc’e a lu Remmonio e le dicette.
-Belzebù vide nu poco che puoi fare tu.
-Pecchè, ricetto ‘o Riavolo, doppo tutt’a fatica ‘e sette juorne sette, nun te piace tutta ‘sta cummedia?
-E’ bello, è ebbell’assai, ma tutte chesta pace, p’a Maronna, m’azzelliato e nun ne pozzo cchiù.
-Va buo’, ricette Satana e mo veco comm’o pozz appara’, azz che dico? Scumbina’!
A te che te piacesse ‘o film ‘e guerra,
‘a viulenza d’a camorra cu Gomorra,
una storia d’amore travagliata,
‘na tragedia epocale a lieto fine?
-EEEH -Ricett’o Pateterno,- m’è capito, e stuta ‘a luce ca voglio abbere’.

-‘O biglieto me vuo’ fa pava’? E sissignore che t’allumm’a fa’, nu migliare di anime t’abbasta?
-Insomma…
-Allora nun c’è sta proprio ‘stu problema, vai che si gira, vai, amico mio,
in qualche modo c’avimm’appara!
Gianni Vigilante

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...